INSTALLARE XBMC LIVE MA… MOBILE!!

Nell’articolo precedente abbiamo visto come fosse possibile installare XBMC su una chiavetta USB per evitare di utilizzare il disco fisso del proprio PC.
Durante il normale uso della soluzione ho notato alcune limitazioni che possono essere sorvolate da chi esegue XBMC sempre sulla stessa macchina ma che, per persone che vogliono una soluzione MOBILE, possono ritenerela un po’ troppo limitativa.
Pensiamo al fatto che in famiglia possono essere presenti due o più PC (fisso, portatile, netbook, ecc.) e che potrebbe essere interessante avere un mega-archivio di foto, musica e video su un solo disco portatile. Oggi ne esistono di diversi tipi: da 3,5″ alimentati da corrente elettrica, un po’ ingombranti ma belli solidi; da 2,5″ alimentati da USB, belli, maneggevoli e facilmente trasportabili; SSD (Solid State Disk), piccoli e più resistenti agli urti di un normale hardisk perché non ha parti mobili.
Procediamo quindi con l’installazione di una distribuzione LIVE di XBMC MOBILE!!

XBMC – Installiamolo su chiavetta USB!!

Per chi non lo conoscesse XBMC è un software Media Center che permette di trasformare il proprio PC (che sia Linux, Mac o Windows) in un completo lettore multimediale da salotto. Oltre ad utilizzarlo come software installabile è possibile installarlo direttamente su una chiavetta o hardisk esterno USB in modo da rendere trasportabile tutto il contenuto multimediale quando andiamo a trovare i nostri amici. Prima di tutto assicuriamoci di avere a disposizione un PC che permetta il boot da porta USB e che abbia una scheda grafica con acceleratore 3D. Ho testato personalmente su schede nvidia e intel (quest’ultima su un netbook Samsung N220).

(altro…)

XBMC – Un media center multipiattaforma…

Già da tempo ero alla ricerca di un media center che funzionasse bene, fosse carino a vedersi e soprattutto che fosse veloce ed intuitivo. Ieri, per puro caso, mi sono messo nuovamente alla ricerca del “media center” perfetto ed ho trovato questo prodotto molto interessante che si chiama “XBMC”. (altro…)