COINBASE

Per poter acquistare, usare e vendere cryptomonete avrete bisogno di un soggetto che faccia da intermediario in queste operazioni. La cosa più importante è trovarne uno affidabile per evitare di perdere soldi prima di tentare di guadagnarli. In questo mondo è pieno di servizi truffaldini che prendono i soldi e dopo poco chiudono il sito!

Coinbase è uno dei servizi più famosi e recentemente è stato quotato in borsa negli Stati Uniti. Sicuramente è uno dei servizi di intermediazione più affidabili.

Per operare è quindi necessario registrarsi al servizio. Completare la procedura richiede un po’ di tempo. È infatti obbligatorio utilizzare un indirizzo e-mail reale, un numero di telefono reale ed eseguire subito il KYC (Know Your Customer – Conosci il tuo cliente) facendosi identificare tramite un documento valido (Carta di identità, Patente o Passaporto).

Perché sono necessari tutti questi controlli? Naturalmente per evitare che il servizio venga utilizzato per riciclaggio di denaro e per la trasparenza delle operazioni. Un conto COINBASE per una sola persona.

PERCHÉ NEL TITOLO SI PARLA DI GIOCARE GRATIS?

Molti “intermediari” permettono di fare pratica con le cryptomonete creando conti dimostrativi dove non si perde e non si guadagna niente. Conti stratosferici che, naturalmente, vengono creati per invogliare i risparmiatori ad investire grandi somme, conti demo con un credito di $10.000 o addirittura $50.000!!

Coinbase, a differenza degli altri, ha una sua sezione denominata “EARN” per imparare le peculiarità di alcune ALT-COIN (le monete virtuali alternative a Bitcoin) in cui, seguendo dei piccoli corsi (da 1 a 3 minuti l’uno) e rispondendo ad alcune semplici domande, si possono guadagnare piccole quantità di quella determinata moneta. Naturalmente la disponibilità di questi spiccioli gratuiti è limitata e può variare da periodo a periodo. Questa possibilità si attiverà automaticamente dopo circa 24/48h dal riconoscimento del documento.

Io ci ho provato ed ho “imparato” per un equivalente di € 23,00 circa. A questo punto ho potuto sperimentare l’ebbrezza di “perdere” e di “guadagnare” spostando i fondi a mia disposizione, senza dover pagare commissioni, tra le varie crypto. Dal 20 di aprile a oggi ho toccato il minimo di € 19,00 ed un massimo di quasi € 55,00 (non male come risultato se poi non fosse calato il mercato).

Da questo piccolo esperimento di pochi giorni si può capire che il mercato è molto volatile e per nulla semplice da tenere sotto controllo se non si è un professionista del settore. Per questo motivo ricordo a tutti di NON INVESTIRE SOLDI PROPRI che potrebbero essere utilizzati per vivere e mangiare.

In questo modo è possibile provare a capire i trucchi del trading di cryptovalute senza alcun rischio se non quello di riuscire ad incrementare il proprio guadagno e riconvertirlo, in un secondo tempo, in euro.

VI SVELO UN TRUCCO CHE HO IMPARATO

Se avete raggiunto un buon livello di guadagno e volete mettere al riparo da cali improvvisi il vostro “capitale” o parte di esso (come ho fatto oggi che il mercato è totalmente in calo o con troppi “salti” improvvisi) spostate la somma che desiderate in “USD Coin”. Normalmente, ma non è una regola fissa, questa cryptovaluta resta abbastanza costante. In due settimane ha fatto una sola variazione in calo di € 0.01 mentre tutte le altre perdevano oltre il 10%.

CONCLUSIONI

Giocare con le cryptomonete può essere divertente ma è anche MOLTO RISCHIOSO. Registrandovi a COINBASE seguendo il link presente qui sul sito potrete ottenere l’equivalente in EURO di $10 quando verserete l’equivalente in Euro di $100 (in questo momento riceverete € 8,23 a fronte di un acquisto o di una vendita di € 82,26 in cryptovalute. In tal caso anche io guadagnerò la stessa cifra. In ogni caso preferisco che non facciate versamenti, ho già detto che c’è il rischio altissimo di perdere i soldi investiti?

Vi è piaciuto questo articolo? Ne volete altri sul tema Cryptovalute? Fatemelo sapere lasciando un commento e condividete questo post con i vostri amici o sui social utilizzando i tasti qui sotto.