Ubuntu: aggiorniamo la nostra installazione a 17.04 Zesty Zapus

Non sempre il sistema automatico di aggiornamento ci avvisa della nuova versione appena rilasciata.

Vediamo perché e come risolvere per installare da subito la nuova Zesty Zapus.

Perché non mi appare la notifica di aggiornamento?

Nelle impostazioni di sistema, precisamente in Software e Aggiornamenti, l’utente può scegliere di ricevere le notifiche di aggiornamento di sistema ad ogni rilascio oppure solo ai rilasci LTS (Long Term Support).

Modificare le impostazioni per rendere possibile l’aggiornamento automatico della distribuzione.

Come forzare l’aggiornamento?

Esiste naturalmente un metodo da linea di comando per forzare l’inizio di un aggiornamento. Fortunatamente, in linux, la linea di comando ci aiuta sempre in ogni occasione!

Prima di tutto il mio consiglio è quello di aggiornare il vecchio sistema con le ultime patch digitando, nella finestra di terminale, i seguenti comandi:

sudo apt update
sudo apt -y –force-yes upgrade
sudo apt -y –force-yes dist-upgrade

Poi farei un po’ di pulizia con i comandi:

sudo apt autoremove
sudo apt autoclean
sudo apt clean

Infine, per far partire l’aggiornamento di versione, digitare:

sudo do-release-upgrade -d

Nel caso di utilizzazione di questo comando, o di un aggiornamento guidato, su un computer portatile, consiglio di tenerlo attaccato alla rete elettrica.

La durata dell’aggiornamento, a seconda della potenza del PC e dalla velocità della linea dati internet, può essere anche di un paio d’ore abbondanti.

Nel caso la versione di provenienza fosse un po’ datata, la procedura di aggiornamento andrà ripetuta fino ad arrivare alla 17.04!

Al termine potrete utilizzare il nuovo Ubuntu Zesty Zapus e, magari, provare uno dei nuovi desktop environment installandoli seguendo le istruzioni scritte nell’articolo Addio Unity… adesso cosa ci mettiamo?

Questo articolo ti è stato utile? Condividilo con i tuoi amici utilizzando i tasti qui sotto!

Rispondi