Amore a prima vista

Sono quasi sicuro che sia il titolo Amore a prima vista che l’immagine di questo post ti abbiano incuriosito abbastanza.

Come nella vita reale, anche in informatica, esistono i colpi di fulmine. Non sto parlando del tipo o della tipa appena conosciuti sul social ma delle distribuzioni Linux che sono moltissime ed ognuna è specializzata per un determinato scopo.

dolce torta frutti boscoImmagino che vedendo una foto come questa, ed un titolo particolare, poteva venire in mente il contest del blog Webnauta.it,del quale ho parlato qualche giorno fa, che con i suoi racconti in gara ci fa vivere qualche emozione e ci fa tornare la voglia di leggere. Invece si parla, in questo blog, di informatica libera ed in particolare di Linux.

In realtà non ho trovato il dolce che cercavo tra le immagini free di pixabay.com, ma penso che questi mettano la stessa acquolina in bocca della torta Fedora.

Ma torniamo a noi, il nome del dolce che cercavo dovrebbe aver detto tutto, o almeno dovrebbe aver detto molto agli utenti che già conoscono Linux!

Fedora, un dolce ma anche una versione di Linux

Fedora non è altro che un fork di Red Hat, distribuzione storica di Linux che è entrata a far parte del settore business di Linux, ed è molto utilizzata.

Recentemente si è sentito molto parlare della Versione 25 che è stata rilasciata e che è la prima ad avere il nuovo server grafico wayland che va  a sostituire lo storico X11.

Questa cosa mi ha fatto molto incuriosire, si parla tanto dei successori del server grafico in uso su Linux da diversi anni tra i quali anche MIR di Canonical, ed ho deciso di scaricare la ISO di questa distribuzione con ambiente grafico Gnome Desktop al quale mi sono molto affezionato ultimamente.

Ho prima di tutto testato un po’ la Live su un computer abbastanza performante, seppur non recentissimo, ed ho deciso di provare a sfruttarla su un vecchio portatile che utilizzo spesso per le prove di questo tipo.

In questo caso, purtroppo, non è stato proprio amore a prima vista ma tutto il contrario.

Primissime impressioni, le più importanti

Sinceramente ho notato un bellissimo software per l’installazione e la configurazione, diverso dagli altri visti fino ad oggi, molto più simile ad un MAC OS X che ad un sistema linux ma, purtroppo, un bel vestito dice molto ma non è tutto.

Sicuramente l’ambiente di test non è di quelli ottimali ma è quello che utilizzo sempre: un netbook con 2giga di ram e CPU Atom. Piccolino, direte voi, ma se altre distribuzioni funzionano bene su questo hardware perché non continuare ad utilizzarlo?

Su questo piccolo PC, sempre molto utile data la sua dimensione minimale, openSuSE Leap 42.2 64bit funziona bene, scorrevole e accessi al disco limitati all’utilizzo reale dei software in uso.

Fedora, d’altro canto, funziona a scatti, si blocca il puntatore del mouse, accede al disco fisso continuamente ed è praticamente inutilizzabile.

Non contento ho deciso di provarlo anche su un PC desktop un po’ più performante del mio piccolo netbook. Ho sempre un disco libero da poter riformattare continuamente per fare le mie prove. Si tratta, in questo caso, di un Intel® Core™2 Quad CPU Q6600 @ 2.40GHz × 4  con 3Gb di Ram ed una scheda grafica scadente.

Anche in questo caso openSuSE Leap 42.2 (dal quale sto scrivendo) batte Fedora 25 totalmente! Stesso discorso: funzionamento a scatti (per Fedora) ed invece liscio come l’olio openSuSE.

Per concludere

Che dire? Ero sempre stato titubante nell’utilizzare Fedora come ambiente Linux, ho voluto provare per non fermarmi subito al mio recentemente ritrovato amore per openSuSE. In ogni caso voglio testare entrambe le distribuzioni a livello server, e quindi in modalità testuale. Un nuovo articolo verrà redatto su questo aspetto e, nel frattempo, provo qualche altra versione.

Un’altra nota positiva, oltre all’interfaccia di installazione, voglio darla a Fedora. Già dalla modalità Live ho notato un programmino chiamato Boxes che non conoscevo, l’ho aperto ed ho visto che altro non è che un’interfaccia grafica all’emulatore qemu. Sembra molto ben fatto e voglio testarlo a fondo.

Voi che distribuzione Linux utilizzate a livello desktop? Che ne pensate di Debian? Forse per me sarà il prossimo test… a meno che non trovi qualche nuova versione che mi faccia pensare ad un nuovo amore informatico.

0

Alessandro Blasi

Ottico ed utente Linux da ormai moltissimi anni, si è specializzato in configurazioni server per molteplici utilizzi, dal semplice web server alla configurazione di centralini telefonici Asterisk VoIP e SMS Center.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInGoogle PlusYouTube

Nostra valutazione del prodotto/servizio
Il punteggio dei nostri utenti
[Totale: 3 Media: 3.7]

Rispondi